Organismo di mediazione e conciliazione nazionale

La mediazione è la via di uscita da ogni conflitto: offre la soluzione più vantaggiosa, garantisce costi ridotti e predeterminati, una procedura rapida e priva di formalità ed un'alta probabilità di riuscita.

L'obiettivo di ogni mediatore, terzo neutrale ed imparziale, consiste nel raggiungere una soluzione negoziale soddisfacente per entrambe le parti e basata sui loro reali interessi.

Le materie della mediazione

  • Diritti reali

    I diritti reali sono quei diritti che assicurano al titolare un potere immediato ed assoluto su un bene.

  • Diffamazione a mezzo stampa

    La persona offesa può chiedere oltre al risarcimento del danno una pena pecuniaria privata prevista per legge

  • Divisione di proprietà

    La divisione presuppone che tra determinati soggetti sussista una contitolarità di diritti che può venire meno.

  • Locazione

    La locazione consiste nel consegnare al conduttore un bene dietro il versamento di un corrispettivo

  • Contratti bancari e finanziari

    I contratti bancari e finanziari rientrano tra quei contratti di durata per i quali è stata prevista la mediazione obbligatoria

  • Contratti assicurativi

    Sono quei contratti che garantiscono contro il verificarsi di un eventi futuro e incerto per la propria salute o il proprio patrimonio

  • Successioni ereditarie

    Al momento del decesso di una persona si apre la successione ereditaria

  • Comodato

    E' quel contratto che prevede la consegna di un bene a titolo gratuito ad un soggetto che dovrà restituirlo

  • Responsabilità medica

    Data l'attualità della materia anche la responsabilità medica prevede la mediazione obbligatoria

  • Affitto d'azienda

    È un contratto con cui un soggetto consente a un terzo il diritto di utilizzare la propria azienda dietro il corrispettivo di un canone

  • Patti di famiglia

    È un contratto con cui l'imprenditore trasferisce la propria azienda a uno o più tra i suoi discendenti

Chi siamo

Mediare per Conciliare è un Organismo di Mediazione iscritto al n.259 del Registro degli Organismi.

Il team di professionisti che lo compone è presente su tutto il territorio nazionale e vanta una comprovata esperienza nel settore della mediazione, offrendo alle parti e ai loro consulenti la migliore assistenza nella risoluzione delle controversie civili e commerciali attraverso un servizio di altissimo livello.

Strutture prestigiose, uffici e sedi confortevoli ed adeguati, l'efficace organizzazione delle attività burocratiche fanno di Mediare per Conciliare un organismo leader nel settore della risoluzione alternativa delle controversie.

La professionalità e capacità dei mediatori, che costituiscono Mediare per Conciliare, determinano il successo di ogni mediazione che viene scrupolosamente condotta secondo le necessità di ogni parte. La soluzione adottata sarà, infatti, quella che entrambe hanno accettato e considerato la più soddisfacente.

Cogli questa opportunità e contattataci per avvalerti della nostra esperienza.

News

» archivio news

Login

Dati di accesso

Lavora con noi

vuoi diventare un mediatore? Lo sei già? unisciti a noi!

Newsletter

Informativa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento europeo 679/2016 e consenso

Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento europeo (UE) 2016/679 (di seguito GDPR), e in relazione ai dati personali di cui Mediare per Conciliare - Organismo di mediazione entrerà nella disponibilità con l’affidamento della Sua pratica, Le comunichiamo quanto segue:

Titolare del trattamento e responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento è Mediare Per Conciliare – Organismo di Mediazione (di seguito indicato anche come "organismo"), in persona dell'Avv. Raniero Trinchieri, con domicilio eletto in Roma, Salita san Nicola n. 1/B. Il Titolare può essere contattato mediante email all'indirizzo mediareperconciliare.roma@legalmail.it. Mediare Per Conciliare – Organismo di Mediazione ha nominato un responsabile della protezione dei dati personali (RPD) nella persona della Dott.ssa Francesca Marrucco, la quale può essere contatta mediante mail all’indirizzo francesca.marrucco@gmail.com.

Finalità del trattamento dei dati Il trattamento è finalizzato alla corretta e completa esecuzione del mandato ricevuto. I suoi dati saranno trattati anche al fine di:

● adempiere agli obblighi previsti in ambito fiscale e contabile;

● rispettare gli obblighi incombenti sull’organismo e previsti dalla normativa vigente. I dati personali potranno essere trattati a mezzo sia di archivi cartacei che informatici (ivi compresi dispositivi portatili) e trattati con modalità strettamente necessarie a far fronte alle finalità sopra indicate. Base giuridica del trattamento L’Organismo tratta i Suoi dati personali lecitamente, laddove il trattamento:

● sia necessario all’esecuzione del mandato, di un contratto di cui Lei è parte o all’esecuzione di misure precontrattuali adottate su richiesta;

● sia necessario per adempiere un obbligo legale incombente sull’Organismo;

● sia basato sul consenso espresso.

Conseguenze della mancata comunicazione dei dati personali Con riguardo ai dati personali relativi all'esecuzione dell’incarico o relativi all'adempimento ad un obbligo normativo (ad esempio gli adempimenti legati alla tenuta delle scritture contabili e fiscali), la mancata comunicazione dei dati personali impedisce il perfezionarsi del rapporto contrattuale stesso.

Conservazione dei dati I Suoi dati personali, oggetto di trattamento per le finalità sopra indicate, saranno conservati per il periodo di durata dell’incarico e, successivamente, per il tempo in cui il professionista sia soggetto a obblighi di conservazione per finalità fiscali o per altre finalità previste da norme di legge o regolamento. Comunicazione dei dati I Suoi dati personali potranno essere comunicati a:
1. collaboratori e dipendenti dell’organismo (quali ad esempio i mediatori), consulenti e commercialisti o altri legali che eroghino prestazioni funzionali ai fini sopra indicati;
2. istituti bancari e assicurativi che eroghino prestazioni funzionali ai fini sopra indicati;
3. soggetti che elaborano i dati in esecuzione di specifici obblighi di legge;
4. Autorità giudiziarie o amministrative, per l’adempimento degli obblighi di legge.

Profilazione e Diffusione dei dati I Suoi dati personali non sono soggetti a diffusione né ad alcun processo decisionale interamente automatizzato, ivi compresa la profilazione.

Diritti dell’interessato Tra i diritti a Lei riconosciuti dal GDPR rientrano quelli di:

● chiedere all’organismo l'accesso ai Suoi dati personali ed alle informazioni relative agli stessi; la rettifica dei dati inesatti o l'integrazione di quelli incompleti; la cancellazione dei dati personali che La riguardano (al verificarsi di una delle condizioni indicate nell'art. 17, paragrafo 1 del GDPR e nel rispetto delle eccezioni previste nel paragrafo 3 dello stesso articolo); la limitazione del trattamento dei Suoi dati personali (al ricorrere di una delle ipotesi indicate nell'art. 18, paragrafo 1 del GDPR);

● richiedere ed ottenere dall’organismo - nelle ipotesi in cui la base giuridica del trattamento sia il contratto o il consenso, e lo stesso sia effettuato con mezzi automatizzati - i Suoi dati personaliin un formato strutturato e leggibile da dispositivo automatico, anche al fine di comunicare tali dati ad un altro titolare del trattamento (c.d. diritto alla portabilità dei dati personali);

● opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei Suoi dati personali al ricorrere di situazioni particolari che La riguardano;

● revocare il consenso in qualsiasi momento, limitatamente alle ipotesi in cui il trattamento sia basato sul Suo consenso per una o più specifiche finalità e riguardi dati personali comuni (ad esempio data e luogo di nascita o luogo di residenza), oppure particolari categorie di dati (ad esempio dati che rivelano la Sua origine razziale, le Sue opinioni politiche, le Sue convinzioni religiose, lo stato di salute o la vita sessuale). Il trattamento basato sul consenso ed effettuato antecedentemente alla revoca dello stesso conserva, comunque, la sua liceità;

● proporre reclamo a un'autorità di controllo (Autorità Garante per la protezione dei dati personali – www.garanteprivacy.it).


Recupera password

Inserisci il tuo indirizzo email

Invia

La procedura è stata eseguita correttamente. A breve le verrà inviata una nuova password. Grazie